Luca Celletti

Vocals

 Nato a Roma nel 1966, musicalmente coinvolto dal fascino irresistibile della batteria nel 1980.
La prima band "The Rising" prende il nome dall'omonimo album dei Rainbow di Ritchie Blackmore e ispirata dal sound hard-rock anglo-americano di band come Deep Purple, Whitesnake di David Coverdale e Van Halen.
Con composizioni di brani originali e rifacimento di covers, la formazione mi vede alla batteria insieme a :Ubaldo Ricci -lead & rhythm guitar-Massimo Cima-keyboards- Luca Plangger-bass-Francesco Rizzi-vocals-.
Il primo live nel 1983 presso un teatro a Roma in occasione di un Sri Lanka party.
Nel 1984 registro la mia prima composizione originale:"Dream's Moment" alla batteria e voce.
Dopo circa due anni, l'Heavy Metal prende il sopravvento come fonte di ispirazione principale e fondo i "Mad Derange" con Giacomo Anselmi alla chitarra.
Il servizio militare ci costringe ad interrompere, dopo due open air lives e quattro brani originali.
Fino al 1988 mi dedico allo strumento, alla costruzione di una sala prove a Roma e a continui incontri con musicisti.
Incontro Fabio Sanna e Paolo Rossi, personaggi inconfondibili per talento e convinzione, il primo alla chitarra, l'altro al basso.
Formiamo "The Harsh"; "Licantropus", nostro brano, viene trasmesso per radio nel 1989.


A fine '89 entro a far parte dei "Glory Hunter" con cui registro due demo di brani originali: "Psycotime" nel 1991, "Wall of Silence" nel 1993 e due compilations che vengono divulgate a livello nazionale.
I Glory Hunter: Marco Spinazza-guitar-Giovanni Di Claudio-guitar- Massimo Baldoni-bass (in Psycotime), Ingo Schwartz-bass (in Walls of Silence), Aldo Caprini-Vocals, e me on the drums, vengono recensiti più volte sui magazine "Hard'n'Heavy", "HM", "Metal Shock" e classificati come tecno-metal.
Ispirati da band come Queensryche e Dream Theatre, il gruppo si esibisce nei primi rock-club della capitale ed effettua un minitour italiano nel '93.
Nel 1991/92, parallelamente ai Glory Hunter, inizio a scrivere le basi di altri miei brani originali con Enzo Sabatini alla chitarra.
Nel '94 lascio i Glory Hunter- e la sella della mia batteria. Si avviano gli "Yes Of Course", nati nel'93 con me alla voce, Moreno Mancinelli - drums- Davide Benedetti- guitar- Massimo Priori-guitar-Fabio Sacripanti-bass- più tardi Yoshinobu-bass.
Poco dopo c'è l'entrata di Andrea Nofri on the keyboards.
Attratti da un groove più rock-blues, Yes Of Course ricalcano non solo le hits rock, blues e pop dei 70's ma propongono brani quali "Rock in Town" e "Just Like a Gambler", scritti di proprio pugno e tutt'ora inediti.
Sul finire del '97, decido di dar vita al Tribute to Aerosmith: Eurosmith.
Nel '99, l'incontro con gli Aerosmith, in occasione del Neapolis Rock Festival.
Gli Eurosmith iniziano a tenere concerti sui palchi più prestigiosi d'Italia, dal Rolling Stone di Milano al Foro Italico di Roma.
Da sottolineare l'affascinante presenza di Miss Conchi Sanchez Yus, conosciuta personalmente in Spagna, presente come go-go girl sia sul video remake "Rag Doll" (che gli Eurosmith girano nel 2002 all'Hard Rock Cafe di Roma)che in molteplici live, arricchendo così lo show della band con incantevole e frizzante fascino.

Nel 2000, parallelamente all'esperienza Aerosmith Tribute Band, prendo parte ad un altro progetto, nonché preziosa esperienza artistica come singer, calandomi nei panni di Mr. Mick Jagger, nella Rolling Stones Tribute Band "Le Pietre Rotolanti", formatasi con la mia entrata. I Rolling Stones scoprono altre radici nascoste….
Le Pietre Rotolanti sono protagoniste di performances su palchi come il Foro Italico di Roma (per Roma Live Festival) per più di una volta ottenendo recensioni sui maggiori quotidiani nazionali.

Lascio a malincuore le Pietre nell'aprile '02 per concedermi una chance di tempo maggiore a disposizione da dedicare alle mie composizioni e ancora più intensamente al Tribute To Aerosmith.
Nel luglio '02 entro in contatto con The UK# 1 Tribute To Aerosmith "Toxic Twins".
Una gig a sorpresa in Inghilterra come loro singer segna la strada di una divertentissima ed altrettanto interessante collaborazione che mi vede al momento parte di performances in gigs inglesi e irlandesi.
Gli Eurosmith continuano progressivamente la loro crescita artistica e le due Tribute Bands auspicano presto ad un gemellaggio.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti quei musicisti e persone che mi hanno ispirato ed accompagnato finora in questa rocking road.......................

 

Keep on Rocking!!!!

Luca "Tyler" Celletti

 

 


Gears:
Mike SURE SM 58
Mike SURE Wireless SM58

DRUMS KIT:
TAMA ARSTAR


Favourite Aerosmith song: Dream On

Favourite Aerosmith Album: Toys In Tthe Attic

Favourite Bands: Rolling Stones, Whitesnake, Van Halen, Rush, Lenny Kravitz, Seal Pat Benatar

What else you'd like to sing.. My own music
Musical Influence: …………….

Favourite Movie: The Warriors

Favourite Books or Author: L'alchimista

Hobbies: Culinaria e disegno

Ideal Woman: Solare, Brillante,Timida,Trasgressiva…

Ideal Vacation: Un festino medievale….

Ideal place to live: Dappertutto!!!

Your Motto: What goes around , comes around…

What people say about you: Che dormo poco!!

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.